Acerca di

 Cybertecnologie 

Definizione

Le tecnologie informatiche avranno un impatto significativo sui futuri campi di battaglia. Molti scenari possibili presentano le sfide ora imposte dal cyber. Pertanto, è necessario integrare questa dimensione investendo nell'innovazione e lavorando con i nostri alleati per rafforzare le nostre capacità.

 

L'impatto dell'innovazione nelle tecnologie informatiche sui futuri campi di battaglia ?

La crescente influenza della tecnologia digitale sul mercato mondiale trova le sue origini nei notevoli progressi nel campo dell'informatica, dell'intelligenza artificiale, della robotica, dell'analisi dei dati e della crescita delle reti. È caratterizzato da una spettacolare accelerazione delle innovazioni e da un cambiamento nel comportamento sociale.

 

Crea enormi opportunità ma induce anche nuove minacce come illustrato dagli attacchi informatici in Estonia nel 2007, “Stuxnet” nel 2010, influenza le azioni attraverso l'uso dei social network durante le ultime campagne presidenziali americane e francesi, la robotizzazione del campo di battaglia con la generalizzazione di sistemi telecomandati come i droni e oggi lo spettro dei letali sistemi di armi autonome (SALA).


Alcune vulnerabilità delle tecnologie informatiche o la diversione dei loro usi possono minacciare l'equilibrio delle potenze mondiali. Le forze armate occidentali hanno finora potuto contare sulla loro superiorità operativa e tecnologica. Tuttavia, l'ampia diffusione delle tecnologie ne sta erodendo l'influenza e rivelando avversari non statali capaci di sconvolgere l'ordine costituito nei vari campi di confronto.


Il rapporto di studio congiunto tra l'IHEDN (Committee 1 of the 54th "Armament and Defense Economy") e la National Defense University of Washington analizza, entro il 2040, l'impatto sui futuri campi di battaglia, l'innovazione nelle tecnologie informatiche (cybersecurity, ecc.

Il Giappone investe nel potenziamento umano

In Giappone l'uomo bionico non vale tre miliardi,
prende il nome dalla famosa serie degli anni '70, ma... solo un miliardo di dollari. È ancora abbastanza per migliorare il corpo umano, spera il governo giapponese. Il Giappone si trova di fronte a una sfida immensa, quella dell'invecchiamento della sua popolazione, unita alla debolezza del rinnovamento delle generazioni. Risultato: gli abitanti dell'arcipelago invecchiano e contribuiscono sempre meno alla creazione di ricchezza. In altre parole: ci sono meno persone nelle fabbriche e negli uffici.


Milioni per vivere meglio,

Per evitare di finire ai piedi del muro, il governo giapponese ha quindi deciso di lanciare un'iniziativa nei prossimi dieci anni, per finanziare progetti volti a “accrescere” il corpo umano. Sono state individuate 25 aree di competenza, che beneficeranno di una dotazione di 100 miliardi di yen, ovvero circa 921 milioni di dollari.

I ricercatori sono invitati a presentare i loro progetti per sfruttare le tecnologie nel contesto del miglioramento delle capacità corporee. Anche invecchiando, un essere umano sarebbe quindi in grado di rimanere produttivo più a lungo. Anche se possiamo trovarlo cinico, le autorità giapponesi stanno mostrando realismo e pragmatismo!
 

Questo budget sarà utilizzato anche per finanziare la ricerca per contrastare l'inquinamento industriale, pulire gli oceani e migliorare le tecnologie di costruzione. Il Giappone ha datato diversi obiettivi: per quanto riguarda il miglioramento del corpo umano, i progetti dovrebbero essere completati entro il 2050. Il resto sarà scaglionato tra il 2025 e il 2060.

Robot / Di Olivier